Banner Home page sito CR ENS E R

Nel giorno Mercoledì 31 Ottobre u.s., presso la sede del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, si è tenuto il primo di un ciclo di incontri "in-formativi" sugli strumenti per l'integrazione scolastica dell'alunno sordo organizzato dall'Area USF Emilia-Romagna.

 

L'obiettivo dell'incontro era quello di discutere del Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.), grazie all'esperto Prof. Massimiliano Bucca, che in qualità di insegnante di sostegno, educatore ed assistente alla comunicazione, ha fornito ai presenti tutte le informazioni necessarie del suddetto documento in vista dell'imminente redazione che sarebbe prevista, per l'A.S 2018/2019, entro il 30 Novembre 2018.

Erano inoltre presenti il Presidente del CR ENS E-R, il consulente legale del CR ENS E-R, alcuni Dirigenti delle SP ENS della nostra regione, tutti i referenti provinciali dell'USF con, a loro fianco, le segretarie della propria SP ENS di appartenenza; ma più importante e numerosa è stata la presenza dei genitori, per noi tutti fondamentale.

Tale incontro si è reso necessario a causa della situazione critica in cui verte l'inclusione scolastica degli studenti sordi nelle scuola di tutta l'Emilia-Romagna.

 

Ciò che accomuna tutte le province sembra essere una mancata trasparenza nella redazione di quei documenti che condizionano la qualità della vita scolastica dei ragazzi. Dall'inconto è emerso infatti che spesso tali atti risultano incompleti; in alcuni casi le famiglie hanno dichiarato di essere state coinvolte solo in fase di firma del documento e non in tutto il processo di redazione come invece è previsto sia dalla Legge 104 che dalla Legge Regionale e seguenti Accordi di Programma stipulati con Enti Locali: in altri casi, nel PEI mancava l'indicazione delle ore di sostegno specializzato (ass.com., interprete scolastico, etc.) richieste al Comune e venivano indicate soltanto quelle assegnate.  

Il monitoraggio di queste procedure risulta essere molto difficile per le famiglie che spesso per ottenere tali documenti e chiedere modifica di eventuali scorrettezze si vedono rimpallare da Comuni, Scuole e Asl e si rivolgono quindi all'Area USF.

E' emerso, inoltre, che i consigli di classe non sono sufficientemente formati e/o preparati ad accogliere le esigenze dei loro alunni minando così l'effettiva inclusione scolastica e la partecipazione dei alunni sordi.

I genitori si ritrovano quotidianamente a lottare per rivendicare i loro diritti, riconosciuti dalle normative ma non rispettati nelle pratiche scolastiche. L'USF assieme al proprio avvocato e consulente legale, con l'intenzione di sostenere le famiglie, ha preso contatti con la Regione e con i Comuni al fine di denunciare i comportamenti scorretti di alcune scuole e allo scopo di promuovere buone pratiche.

Questo incontro si è visto molto soddisfacente e, come anticipato, è solo l'inizio dei tanti altri che verranno, soprattutto in previsione dell'approvazione del nuovo DLG 66/2017 che dovrebbe entrare in vigore dal 1° Gennaio 2019.

 

Il CR ENS E-R esprime compiacimento per la riuscita dell'organizzazione di questo importante incontro, per conto dell'Area USF, e gratitudine al Prof. Massimiliano Bucca, alla Dott.ssa Varricchio Veronica referente regionale USF ed a tutti i partecipanti, confermando l'impegno mantenuto e resta guardia per il proseguo delle finalità che l'area USF ha in programma per la tutela degli alunni Sordi nelle scuole pubbliche in Emilia-Romagna.

 

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

001 x sito web copy

L'intervento del Prof. Massimilano Bucca con una interprete della Lingua dei Segni Italiana.

 

002 x sito web

Una panoramica dei partecipanti nella sala gremita, allestita per l'incontro.

Il 12 Maggio u.s. si è tenuto un incontro, presso la Sede Operativa della SP ENS di Modena tra la SP ENS Modena, rappresentata dalla consigliera Sig.ra Barbara Verna, l'area USF della stessa con la propria referente Sig.ra Ramona Volpi, la segretaria ENS di Modena, Sig.ra Glenda Vellani con i genitori dei bimbi/ragazzi sordi e/o affetti da disturbi all'udito e parola, ed ha avuto come tema centrale, l'annosa questione della qualità/carenza dei adempimenti prestati, il nodo burocratico per l'inserimento scolastico dei bimbi sordi e la mancanza dei servizi adeguati per una corretta formazione pre/post scolastica del bimbo/a sordo/a.

Era presente la Dott.ssa Veronica Varricchio, referente dell'area USF del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, da sempre attiva e sensibile alle problematiche dell'inclusione scolastica, alla quale si è presa cura di raccogliere tutte le informazioni utili e testimonianze dei genitori, di tutte le Province dell'Emilia-Romagna per consegnarle poi in un unico testo scritto, al 1° Forum Nazionale USF, che si terrà a Roma il 19-20 maggio 2018.

Pubblichiamo con piacere questo incontro, molto sentito ed utile, per dare la possibilità di studiare nuove strategie ed offrire ai nostri bimbi, un migliore percorso di formazione ed inclusione adeguata, garantendo così a tutti i bimbi sordi una maggiore tutela e serenità alle loro famiglie.

Si desidera ringraziare, sentitamente, tutti i genitori che hanno reso possibile attivare questa iniziativa ed i propri referenti USF delle relative SP ENS E-R, fortemente voluta dalla Sede Centrale ENS e caldamente raccomandata dal CR ENS E-R.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

 Foto_da_Marco_Batresi_2.jpg

I componenti della SP ENS Modena e suo referente Area USF e, a sin. la referente USF del CR ENS E-R.

 

 Foto_da_Marco_Batresi_3.jpg

Una veduta della tavola rotonda, svoltasi il 12 maggio u.s, presso la Sede operativa della SP ENS Modena.

 

L'Area USF (Università-Scuola-Famiglia) del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna,organizza un Workshop/Fourm "INCLUSIONE E DIALOGO NELLA RETE TRA SERVIZI E FAMIGLIA" che si terrà il giorno 21 Aprile 2018 dalle ore 14 alle ore 18:30 presso la sede ENS di Bologna, in Via di Corticella, 15/A a Bologna (BO).

Un'iniziativa mirata per un dialogo a 360 gradi sul come e quando attivarsi/operarsi nel territorio emiliano-romagnolo sulle problematiche connesse all'inclusione scolastica e della disabilità in più contesti.

Data l'imperdibile occasione, comunichiamo che sarà garantita la presenza di un membro dell'Area USF Nazionale, il Sig. Daniele Chiri.

Il costo di isrizione al Workshop è gratuito, in quanto interamente finanziato dal Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, ed è a numero chiuso (ulteriori dettagli sono inseriti nella locandina in allegato): è necessaria l'iscrizione compilata e firmata (v. modulo di iscrizione in allegato).

In caso di superamento del numero massimo consentito vanno date priorità a GENITORI INSEGNANTI ed OPERATORI DELLA RIABILITAZIONE.

Data l'importanza degli argomenti che verranno illustrati e trattati, invitiamo i destinatari indicati a partecipare e ad iscriversi entro il limite stabilito (12 Aprile 2018).

Cordiali saluti

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf.pngLocandina_Workshop_INCLUSIONE_E_DIALOGO_NELLA_RETE_TRA_SERVIZI_E_FAMIGLIA_del_21_aprile_2018_-_USF_ENS_E-R.pdf

pdf.pngDomanda_di_iscrizione_al_Workshop_INCLUSIONE_E_DIALOGO_NELLA_RETE_TRA_SERVIZI_E_FAMIGLIA_copy.pdf

Data l'importanza fondamentale dell'inclusione scolastica dei bimbi sordi e/o disabili, della chiara informazione e trasparenza delle Istituzioni e/o Enti pubblici (AUSL, ospedali, centri di riablitazione, INPS) e servizi socio/assistenziali verso le famiglie, il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, in collaborazione con la propria referente regionale USF (Università, Scuola e Famiglia), ha pensato di organizzare questo piccolo seminario informativo, per domenica 14 gennaio 2018 dalle ore 15:00 alle ore 18:00, presso il BAR SENZA NOME di Bologna, sito in via Belvedere n° 11. 

Tale seminario, la cui relatrice è una persona sorda bilingue e vanta studi con esperienze nel settore, ha lo scopo di coprire alcune lacune di informazioni delle famiglie circa i documenti importanti che accompagnano i loro figli nell'arco della vita scolastica, perciò rendere la famiglia più informata possibile, laddove hanno incertezze e perplessità.

L'invito è esteso a tutte le famiglie che hanno figli sordi e/o disabili e l'ingresso è gratuito: i posti sono limitati e, pertanto, è necessario confermare la propria partecipazione entro e non oltre venerdì 12 gennaio p.v. alle seguenti mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e/o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vi aspettiamo!
Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdfINCONTRO_USF_E-R_del_14.01.2018.pdf