Banner Home page sito CR ENS E R

Con piacere pubblichiamo e condividiamo il video tradotto in LIS e sottotiolati per tutti i Sordi, che fa riferimento esclusivo al progetto "Musei Speciali per Tutti", promossa dal' IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, un'iniziativa mirata ad abbattere tutte le barriere di qualsiasi disabilità, Sordità inclusa, per avere maggior godimento al proprio patrimonio museale e, soprattutto, rendere i musei dell'Emilia-Romagna, accessibili a tutti.

In primis, si è posto un vero e proprio questionario online, aperto a tutti i disabili: successivamente l'IBC Regione Emilia-Romagna si impegnerà a raccogliere i risultati per poi procedere a perseguire le finalità che lo stesso, si è posta con questa iniziativa.

Il questionario online, lo trovate cliccando sul link qui postato a fianco: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdpF-BIZRXt74nG5paaco76J-WvDwftfjeUOevQeTsySiQY3w/viewform

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, si è impegnato a renderlo accessibile anche per i Sordi, segnanti ed oralisti, con un video che spiega chiaramente ogni dettaglio del questionario: cliccate QUI e sarete indirizzati al nostro canale ufficiale Youtube per una corretta e chiara visualizzazione.

Si resta a Vostra completa disposizione per ulteriori chiarimenti e/o delucidazione e salutiamo cordialmente tutti quanti.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

 

A seguito della preziosa collaborazione tra il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna e la referente regionale ENS per i rapporti con l'INPS, si desidera condividere informazioni utili a tutti gli Associati e non, che ci è stato concesso gentilmente l'opuscolo informativo INPS, aggiornato a Luglio 2018, che illustra chiaramente i punti risalienti sulla funzionalità del certificato di malattia telematico e delle visite mediche di controllo per i lavoratori PRIVATI e PUBBLICI.

Alleghiamo al presente articolo, la brochure informativa dell'INPS: per qualsiasi esigenza e chiarimento al riguardo, è possibile contattare la SP ENS di Vostra competenza territoriale, oppure allo scrivente CR ENS E-R.

Certi di averVi fatto cosa gradita, salutiamo cordialmente.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf.pngPieghevole_INPS_cert_medico_2018.pdf

Il 12 Maggio u.s. si è tenuto un incontro, presso la Sede Operativa della SP ENS di Modena tra la SP ENS Modena, rappresentata dalla consigliera Sig.ra Barbara Verna, l'area USF della stessa con la propria referente Sig.ra Ramona Volpi, la segretaria ENS di Modena, Sig.ra Glenda Vellani con i genitori dei bimbi/ragazzi sordi e/o affetti da disturbi all'udito e parola, ed ha avuto come tema centrale, l'annosa questione della qualità/carenza dei adempimenti prestati, il nodo burocratico per l'inserimento scolastico dei bimbi sordi e la mancanza dei servizi adeguati per una corretta formazione pre/post scolastica del bimbo/a sordo/a.

Era presente la Dott.ssa Veronica Varricchio, referente dell'area USF del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, da sempre attiva e sensibile alle problematiche dell'inclusione scolastica, alla quale si è presa cura di raccogliere tutte le informazioni utili e testimonianze dei genitori, di tutte le Province dell'Emilia-Romagna per consegnarle poi in un unico testo scritto, al 1° Forum Nazionale USF, che si terrà a Roma il 19-20 maggio 2018.

Pubblichiamo con piacere questo incontro, molto sentito ed utile, per dare la possibilità di studiare nuove strategie ed offrire ai nostri bimbi, un migliore percorso di formazione ed inclusione adeguata, garantendo così a tutti i bimbi sordi una maggiore tutela e serenità alle loro famiglie.

Si desidera ringraziare, sentitamente, tutti i genitori che hanno reso possibile attivare questa iniziativa ed i propri referenti USF delle relative SP ENS E-R, fortemente voluta dalla Sede Centrale ENS e caldamente raccomandata dal CR ENS E-R.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

 Foto_da_Marco_Batresi_2.jpg

I componenti della SP ENS Modena e suo referente Area USF e, a sin. la referente USF del CR ENS E-R.

 

 Foto_da_Marco_Batresi_3.jpg

Una veduta della tavola rotonda, svoltasi il 12 maggio u.s, presso la Sede operativa della SP ENS Modena.

 

E' in funzione il nuovo Servizio pubblico di interpretariato LIS, dedicato alle persone Sorde, grazie all'intenso lavoro della SP ENS di Modena, frutto di una proficua collaborazione tra le Amministrazioni Comunali dell'Unione Terre di Castelli della Provincia di Modena (il che unisce 8 Comuni nell'entroterra modenese) e la SP ENS di Modena: un servizio accessibile a 360 gradi e per tutti i residenti nei Comuni dell'UTC, Soci e NON Soci ENS.

Per ulteriori informazioni, potete cliccare QUI, che vi indirizzerà direttamente nell'articolo web dedicato nel sito ufficiale dell'Unione Terre di Castelli.

Ci complimentiamo con la SP ENS di MODENA per aver garantito alle persone Sorde un ulteriore abbattimento delle barriere di comunicazione, rendendoli partecipi in prima persona e "sentirsi" cittadini a pieno titolo come tutti gli altri, nei loro Comuni di residenza: ci auguriamo che tale servizio possa propagarsi anche in altri Comuni delle diverse Province dell'Emilia-Romagna.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

E' di fresca notizia il rinnovo del Protocollo d'Intesa sottoscritto dal Questore della provincia di Parma, dott. Pier Riccardo Piovesana, e dal Presidente Provnciale della Sezione ENS, Rag. Gabriele Dall’Asta, il rinnovo del progetto “SOS Sordi”, già da tempo reso noto dalal Sede Centrale ENS ed esteso in tutto in territorio italiano.

Il progetto, ideato dall'ENS in stretta collaborazione con la Direzione Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, mira alla totale autonomia sull'accesso ai servizi di emergenza per le persone Sorde, attraverso i più moderni ed innovativi devices mobili, permettendo così di migliorare sempre più la qualità della vita del cittadino affetto da deficit uditivo di qualsiasi natura, che necessita di tale supporto: una piena accessibilità per una maggiore autonomia in totale sicurezza.

Ci complimentiamo con la SP ENS di PARMA per aver garantito alle persone Sorde una sicurezza in più, in caso di emergenza, e ci aspettiamo fiduciosi nuovi rinnovi dei Protocolli d'Intesa dalle rimanenti SP ENS dell'Emilia-Romagna.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

Dott._Piovesana-Rag._DallAsta.jpg

Il Presidente della SP ENS di Parma, Rag. Gabriele Dall'Asta e il Questore di Parma, Dott. Pier Riccardo Piovesana

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna rinnova il piacere di far conoscere pubblicamente il servizio Interpretariato LIS, LIS-Tattile e mediazione linguistica/labiolettura.

Il servizio gratuito è rivolto a tutti i Sordi, residenti o domiciliati in Emilia-Romagna, soci e non soci ENS.

Il servizio è offerto al momento per molte occasioni, anche se non in tutte. È finalizzato in particolar modo alla riduzione della "barriera (non) architettonica” dei sordi, quella della comunicazione, ad un'incentivazione maggiore per una vita quotidiana dei sordi più agevole, alla piena integrazione delle persone sorde nella comunità regionale, di promozione della loro crescita, autonomia e piena realizzazione umana.

Qui sotto alleghiamo un PDF che spiega le caratteristiche del servizio.Il servizio deve essere richiesto dalla persona compilando il modulo qui sotto allegato, o rivolgendosi alla sezione ENS più vicina, oltre al modulo corretto per fare la richiesta con il questionario di gradimento che dovrà essere compilato a cura del richiedente ed infine, l'attestazione di prestazione del servizio che va compilato con cura, esclusivamente, dall'Interprete professionista che ha effettuato il servizio richiesto.

Chiediamo alle persone sorde di compilare il questionario di gradimento dopo l'utilizzo del servizio.

Ricordiamo che il progetto ha visto coinvolgere l'ENS, la Regione Emilia-Romagna e le diverse Associazioni di categoria, tramite un lungo, costruttivo e proficuo confronto/dialogo che ha portato alla risoluzione del testo con la delibera n° 1414 del 25.09.2017 della Giunta Regionale Emilia-Romagna.

La risoluzione porta le firme di un gran numero di consiglieri di tutti i gruppi assembleari: come ENS ringraziamo sentitamente tutti i gruppi per la disponibilità al dialogo e per l'attenzione posta a queste tematiche, ma anche verso le Associazioni di categoria che hanno partecipato e sostenuto tale iniziativa.

Ma ancora come ENS dobbiamo continuare a sensibilizzare: l'essere sordi è una disabilità invisibile, soggetta ancora a pregiudizi e “sfuma” nella quotidianità degli udenti.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf.png1.DETTAGLI_SERVIZIO_INTERPRETARIATO_LIS-LIST-LABIOLETTURA.pdf

pdf.png2.MODULO_RICHIESTA_SERVIZI_LIS-LIST-LABIOLETTORE_e_QUESTIONARIO_di_GRADIMENTO_-_11.02.2018.pdf

pdf.png3._ATTESTAZIONE_DI_PRESTAZIONE_EFFETTUATA_SERVIZI_LIS_-_LIST_-_LABIOLETTORE_solo_per_interpreti_-_11.02.2018.pdf

 

 

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, è lieto di comunicare a tutti i Sordi residenti in Emilia-Romagna che, a partire dall'anno corrente, sono già attivi i Servizi di Segretariato Sociale e di Interpretariato LIS, LIS Tattile e mediazione linguistica/Labiolettura, un progetto che ha visto coinvolgere l'ENS, la Regione Emilia-Romagna e le diverse Associazioni di categoria, tramite un lungo, costruttivo e proficuo confronto/dialogo che ha portato alla risoluzione del testo con la delibera n° 1414 del 25.09.2017 della Giunta Regionale Emilia-Romagna.

La risoluzione porta le firme di un gran numero di consiglieri di tutti i gruppi assembleari: come ENS ringraziamo sentitamente tutti i gruppi per la disponibilità al dialogo e per l'attenzione posta a queste tematiche, ma anche verso le Associazioni di categoria che hanno partecipato e sostenuto tale iniziativa.

Ma ancora come ENS dobbiamo continuare a sensibilizzare: l'essere sordi è una disabilità invisibile, soggetta ancora a pregiudizi e “sfuma” nella quotidianità degli udenti.

Un servizio alla portata di tutti i/le Sordi/e, finalizzato in particolar modo alla riduzione della "barriera (non) architettonica” dei sordi, quella della comunicazione, ad un'incentivazione maggiore per una vita quotidiana dei sordi più agevole, alla piena integrazione delle persone sorde nella comunità regionale, di promozione della loro crescita, autonomia e piena realizzazione umana.

In allegato ulteriori dettagli dei servizi messi a disposizione (caratteristiche, funzionalità, operatività) e la modulistica per farne richiesta, laddove necessaria.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf.png1._DETTAGLI_SPORTELLO_SEGRETARIATO_SOCIALE.pdf

pdf.png2._DETTAGLI_SERVIZIO_INTERPRETARIATO_LIS-LIST-LABIOLETTURA.pdf

pdf.png3.MODULO_RICHIESTA_SERVIZI_LIS-LIST-LABIOLETTORE_e_QUESTIONARIO_di_GRADIMENTO.pdf