Immagine testata sito web CR ENS E R

3.png

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, in vista delle imminenti festività pasquali 2021, desidera condividere pubblicamente degli auguri particolari qui sotto riportati.

"Pasqua significa vivere sognando un futuro migliore, fatto di rinascita e ricchezza interiore, speranza e volontà di vivere: che questo sia per Voi il primo di una serie di nuovi giorni vissuti in piena luce ed armonia. Un pensiero speciale a chi, in questo momento cruciale, sta soffrendo ed a chi non è più con noi: che questa Pasqua rinnovi la luce del Vostro amore e la forza della Vostra vitalità".

Con affetto e cordialità

AUGURI PASQUA 2021.png

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, informa che in data 31.03.2021, si è tenuta l'ordinaria Assemblea Regionale ENS Emilia-Romagna, riunitasi in videoconferenza su ZOOM come previsto dalle norme anti-contagio da Covid-19 e dalla circolare a firma del Presidente Nazionale ENS (n. 4234 del 20.10.2020), dall'art. 73 del D.L. 18/2020 e DPCM del 18 ottobre 2020, per la consueta prassi di presentazione, discussione ed approvazione del Bilancio Consuntivo Unico 2020 del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna.

Dopo la presentazione in diretta (su schermo condiviso) delle documentazioni di rito, l'apertura dei lavori è stata coordinata dal Vice Presidente CR ENS E-R e l'Assemblea Regionale ENS ha approvato all'unanimità dei presenti Dirigenti delle relative SP ENS E-R, il Bilancio Consuntivo 2020 del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, accompagnato dalla relazione finanziaria e dalla relazione sulle attività svolte nell'anno 2020, nonchè il Bilancio Consuntivo Unico 2020 Regionale ENS E-R, costituito dai bilanci del Consiglio Regionale e delle Sezioni Provinciali ENS Emilia-Romagna: il tutto si è svolto in un clima caldo, tutti coesi per un dialogo comune e trasparente e, alla conclusione, si è soffermati per trarre alcuni confronti/chiarimenti sulla situazione attuale dell'ENS e spunti della campagna di vaccinazione alle persone con disabilità della Regione Emilia-Romagna, tutt'ora ancora in fase di ri-organizzazione dalle autorità competenti.

Hanno partecipato all'Assemblea Regionale l'Avv. Nicol Cristoni, segretario regionale ENS Emilia-Romagna, il revisore dei conti, Dott.ssa Mara Ascari e la Dott.ssa Federica Rubizzani, sua Socia e l'interprete LIS/italiano, Sig.ra Tiziana Santoro. 

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, ringrazia tutti i partecipanti per la loro attenzione, osservanza e del loro prezioso sostegno, fin da sempre dimostrato.

Alleghiamo qui sotto la foto estrapolata dallo screen della videoconferenza.

 ASSEMBLEA REGIONALE ENS E-R - 31.03.2021.png

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna informa che in data odierna, 19 marzo, sì è svolto un incontro in modalità call video, con l'Assessore alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini, e con la Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna, Dott.ssa Elly Schlein, alla quale ha anche le deleghe come la promozione delle politiche sociali, di inclusione sociale e di opportunità per le persone e le famiglie oltre a quella della promozione di politiche per lo sviluppo del volontariato, dell'associazionismo e del terzo settore, con le Associazioni che rappresentano le disabilità ed attive nel territorio emiliano-romagnolo, per un confronto e discussioni avente come tema la campagna vaccinazione anticovid-19 ai disabili residenti in Emilia-Romagna.

Come ENS Emilia-Romagna, abbiamo sollevato alcune questioni di disagio e difficoltà delle persone sorde, ma prontamente abbiamo proposto soluzioni di riguardo, subito condivise e ci sono date spiegazioni tecniche mirate: possiamo considerare la loro risposta chiara ed equilibrata.

Alleghiamo lo screen della schermata ZOOM: il CR ENS E-R era presente (prima foto in alto a sinistra) e con l'interprete LIS (la seconda in basso da sinistra).

ZOOM INCONTRO 19.03.2021.png

E' stato un confronto molto costruttivo, con il pieno spirito di collaborazione ed attenzione verso le delicate problematiche connesse alle relative disabilità (nel nostro caso, la comunicazione generica), e si è concluso con delle varie proposte che verranno esaminate e valutate attentamente: lo stesso Assessore provvederà nei prossimi giorni a diramare un comunicato di riguardo, dell'apertura della campagna di vaccinazione ai disabili e, per ulteriori dettagli, non ci resta che attendere il comunicato stampa dalla Regione Emilia-Romagna, Assessorato alle Politiche per la Salute, tramite il loro sito ufficiale e mezzi di comunicazione autorizzati.

Sarà di nostra cura, provvedere ad informare i propri assistiti ed a tutti gli altri Sordi emiliano-romagnoli, non appena ci arriveranno notizie certe ed ufficiali.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, comunica che, a seguito dell’ordinanza (la prima delle tre) firmata dal ministro della Salute, On.Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia nazionale relativi all’andamento del contagio (ancora in forte rialzo), da oggi lunedì 15 marzo 2021, tutta l'Emilia-Romagna è in zona ROSSA per una durata di n. 15 giorni.

Si estende così a tutte le province dell’Emilia-Romagna il colore in cui si trovavano già, per effetto delle precedenti ordinanze regionali adottate per fermare la diffusione del virus e proteggere la rete ospedaliera, la Città Metropolitana di Bologna e le province di Modena, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

L’ingresso nella fascia di rischio più alto comporta, in tutto il territorio regionale, la didattica a distanza al 100% per le scuole di ogni ordine e grado fino all’Università, la chiusura di asili nido e materne e le limitazioni sugli spostamenti – se non per motivi di lavoro, salute o necessità – anche all’interno del proprio Comune, insieme al divieto di fare visite a parenti e amici. E poi, ancora, stop alle attività commerciali ad eccezione di quelle essenziali come farmacie, parafarmacie, negozi di vendita di alimentari, edicole e altre specifiche categorie, e chiusura delle attività di servizi alla persona, come parrucchieri e barbieri.

Incolliamo qui sotto una tabella riepilogativa dei divieti e regole che sono scattate da oggi e sono valide per tutte le zone ROSSE.

lazio_zona_rossa.jpg

Raccomandiamo, in ogni caso e circostanza, di adottare ed applicare le norme già introdotte e seguire sempre le disposizioni impartite dalle autorità sanitarie.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, ritiene opportuno informarvi della decisione presa dalla Regione Emilia-Romagna, nella tarda serata del 05 marzo scorso, ed ufficializzata con una nuova ordinanza firmata, già in vigore nella giornata di oggi, lunedì 8 marzo fino a domenica 21 marzo compreso, per fronteggiare la diffusione dei contagi, che continua ad aumentare a causa delle nuove varianti, anche fra giovani e giovanissimi, e proteggere la rete ospedaliera, dove sono in costante aumento i ricoveri sia nei reparti Covid che nelle terapie intensive.

Ecco i principali provvedimenti relativi alle zone rosse, le quali in Emilia-Romagna sono in prevalenza (province di Bologna, Modena, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini).

SPOSTAMENTI
❌Vietati tutti, salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o ragioni di salute.
✅È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

ISTRUZIONE
❌Sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia (0 – 6) e quelle delle scuole di ogni ordine e grado si svolgono esclusivamente con modalità a distanza.
✅Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni speciali, garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.
❌Sospesa la frequenza delle attività delle università e delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, fermo il proseguimento di tali attività a distanza.

ATTIVITÀ COMMERCIALI
❌Sospese le attività commerciali al dettaglio.
✅Restano aperte quelle di vendita di generi alimentari e di prima necessità.
❌Chiusi i mercati, ✅salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.
✅Aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.

SERVIZI DI RISTORAZIONE
❌Sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie).
✅Consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle 22 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per i bar (e altri esercizi simili senza cucina) l’asporto è consentito solo fino alle 18.

SERVIZI ALLA PERSONA
✅Consentiti solo quelli di lavanderia, tintoria, pompe funebri.
❌Sospesi quelli di parrucchieri, barbieri, tatuatori, centri estetici e simili.

ATTIVITÀ MOTORIA E ATTIVITÀ SPORTIVA
❌Anche se svolte in centri sportivi all’aperto, sono sospese tutte le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali.
❌Sospesi lo svolgimento degli sport di contatto, le attività formative di avviamento relative agli stessi nonché tutte le gare, le competizioni e le attività connesse, anche se aventi carattere ludico-amatoriale.
❌Sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva.
✅Consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina.
✅Consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

MOSTRE/MUSEI/BIBLIOTECHE
❌Sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura.
✅Nelle biblioteche i servizi sono offerti su prenotazione.
❌Sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto.

Alleghiamo, altresì, qui una tabellina, che raggruppa in sintesi e chiaro, le principali regole, suddivise nei colori delle zone ARANCIONI, ARANCIONI RINFORZATE e ROSSE:

Raccomandiamo, in ogni caso e circostanza, di adottare ed applicare le regole introdotte: più che tutelare e fare del bene verso sè stessi, si farà altrettanto alla comunità intera.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna è lieto di informarVi che, finalmente, dopo una lunga attesa ed iter burocratico, l'Istituto Superiore di Sanità (ISS), ha ufficialmente validato una mascherina trasparente per i Sordi ed autorizzato alla produzione/vendita in tutto il territorio nazionale, per garantire un'agevole lettura labiale e comunicazione verbale accessibile a tutte le persone Sorde.

Questa mascherina è stata ideata da un’azienda sambenedettese, la DIENPI Srl (https://www.dienpi.com), è stata frutto di un lavoro particolarmente lungo e complesso portato avanti dal proprio staff: verrà venduta come dispositivo medicale, in virtù dell’autorizzazione appena ottenuta e con la tipologia di mascherina facciale ad uso medico di II R, ossia equivale a dire la sua composizione è di quattro strati che offrono una maggiore efficienza di filtrazione batterica (BFE = 98%) e resistente anche agli spruzzi, come da Regolamento Dispositivi Medici (UE) 2017/745; EN 14683:2019.

Alleghiamo a piè dell'articolo, la validazione rilasciata dall'ISS con le relative caratteristiche e pareri concessi e l'immagine della mascherina stessa.

I produttori hanno voluto che la mascherina, oltre ad essere trasparente, comoda, ergonomica, fosse soprattutto protettiva e priva di eventuali difetti che ne potessero inficiare le qualità tipiche generali come traspirabilità, efficienza di rimozione batterica, pulizia, biocompatibilità: queste sono le particolari esigenze che hanno chiesto allo staff un paziente ed intenso lavoro, ma alla conclusione ha dato risposta più che positiva a tutte le caratteristiche necessarie per poter essere considerata di alta qualità ed alto valore estetico, etico e sociale.

La notizia di questa importante certificazione particolare, è stata diffusa sia dalle testate giornalistiche che dai Social Network: noi del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, desideriamo ringraziare in particolar modo l'Associazione EMERGENZA SORDI, da sempre in prima linea a sostegno di tutte le persone Sorde nel contesto di emergenza sanitaria, alla quale ha realizzato un video dedicato ed accessibile a tutti (in Lingua dei Segni Italiana, con la sottotitolazione e con l'audio incorporato), ed è possibile visualizzarlo cliccando il link (della loro pagina ufficiale di Facebook) qui a fianco riportato: https://www.facebook.com/watch/?v=2769736920007150.

La regione Emilia-Romagna, si è già attivata per raccogliere tuttte le informazioni utili di riguardo e darà successive comunicazioni ufficiali: sarà di nostra cura informare in tempi fattibili a tutte le nostre Sedi periferiche, ai nostri Associati ed a tutte le persone Sorde ivi residenti nel nostro territorio, attraverso i nostri consueti canali di comunicazione.

Certi di aver fatto cosa gradita, inviamo i nostri cordiali saluti.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

2021_0003936_COV_1731_Parere_Prod-Comm 19_10_20_rev11_signed_Dienpi_Safe.pdf

Dienpi SAFE MASK

A seguito della nuova ordinanza, firmata in data 19 febbraio 2021, del Ministro della Salute On. Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia che monitora quotidianamente l'andamento della diffusione epidemiologica del COVID-19, la Regione Emilia-Romagna tornerà ad essere zona ARANCIONE, a partire da domenica 21 febbraio 2021.

Il Decreto, oltre a confermare le regole già in vigore sul divieto di assembramento e distanziamento sociale, sull'obbligo di indossare la mascherina, stabilisce norme e misure più restrittive, volte a contrastare la diffussione epidemiologica.

Incolliamo qui una locandina della Regione Emilia-Romagna, che comunica il ritorno alla zona ARANCIONE a partire da domenica 21 febbraio 2021, illustrando sinteticamente le ultime disposizioni vigenti.

IMG_20210219_224551_929.jpg

E' importante continuare ad indossare la mascherina, igienizzarsi le mani e tenere le distanze ma, soprattutto, evitare assembramenti di ogni tipo: atteniamoci, sempre e comunque, rigorosamente alle disposizioni sanitarie introdotte.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Nell’ambito del progetto “Servizio di interpretariato LIS” all’interno del Bando Regionale “FINANZIAMENTO PROGETTI A FAVORE DELLE PERSONE SORDE DI CUI ALLA DGR 2330/2019 E L.R. 9/2019” di cui il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna è assegnatario, la regione Emilia-Romagna ci consente di finanziare il Servizio di Interpretariato nella nostra Regione.

Al fine di garantire all’utenza un servizio sempre più efficiente ed adeguato alle esigenze di chi vi ricorre, si comunica che è stata istituita la commissione che vaglierà i curriculum e l’ambito di specializzazione degli interpreti interessati a collaborare al progetto in Emilia-Romagna per il servizio gestito dall’ENS.

Per chi fosse interessato/a dovrà presentarsi a scelta di data e (ogni venti minuti nelle seguenti date) tra:

  • il giorno 23 Febbraio 2021 dalle ore 10.30 alle ore 14.40 (ultimo colloquio)
  • il giorno 24 Febbraio 2021 dalle ore 12.20 alle ore 14.40 (ultimo colloquio)
  • il giorno 25 Febbraio 2021 dalle ore 14:00 alle ore 17.40 (ultimo colloquio)

Il colloquio si svolgerà su piattaforma ZOOM.

Vi sarà richiesto un curriculum aggiornato, l’eventuale certificazione di qualità come da legge 4/2013 e con dichiarazione aggiornata al trattamento dei propri dati in ossequio alle norme sulla privacy per procedere al colloquio dalla predetta commissione.

Il requisito minimo richiesto per la collaborazione è essere in possesso di qualifica di interprete di Lingua dei Segni Italiana. Precedenza alla collaborazione sarà resa agli interpreti con residenza in Regione Emilia-Romagna. Per gli interpreti fuori regione chiederemo disponibilità prevalentemente per i servizi a distanza.

Il colloquio durerà al massimo venti minuti per ogni interprete.

Il predetto incontro è condizione necessaria per essere chiamati a collaborare alla realizzazione del progetto, pena l’esclusione dalla stessa collaborazione.

L’incontro avrà la finalità di conoscere le competenze dei candidati e capire la disponibilità alle varie tipologie di servizi che il fondo garantisce di chi vorrà partecipare al progetto; il colloquio potrà prevedere una simulazione pratica sui contesti che solitamente vengono autorizzati da ENS.

La Commissione è formata da:

- Presidente del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna – Geom. Giuseppe Varricchio

- collaboratrici del Servizio in funzione di segretarie – Sigg.re Sonia Caimi e Tiziana Santoro

- interprete professionista e formatore interpreti – Dott. Egisto Zanca

- docente LIS e utente del servizio – Dott.ssa Laura Di Gioia

Preghiamo agli/alle interpreti interessati di segnalarci la loro disponibilità per giorno e fascia oraria a questo indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. avente per oggetto "commissione colloquio interpreti LIS – (cognome e nome)"

Provvederemo entro il 20 febbraio p.v. a confermare l’appuntamento con il link della stanza su ZOOM dell’incontro a distanza.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

A seguito della nuova ordinanza del Minstro della Salute, On. Roberto Speranza, del 29 gennaio 2021, inerenti le ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, la Regione Emilia-Romagna tornerà ad essere zona GIALLA, a partire da domani, lunedì 1° febbraio 2021.

Alleghiamo a piè dell'articolo, l'Ordinanza Ministeriale emessa e sottoscritta, per Vostra opportuna presa visione.

Le norme, sono più o meno le stesse adottate in precedenza sulla stessa fascia di colore, con qualche novità quali:

- gli impianti sciistici, riapriranno il 15 febbraio 2021;

- nelle scuole superiori si prosegue con la didattica in presenza secondo le regole in vigore.

Incolliamo qui una locandina della Regione Emilia-Romagna, che comunica il ritorno alla zona GIALLA illustrando sinteticamente alcune delle norme di riferimento alla nuova ordinanza ministeriale.

 45271cfd-f17b-4927-8993-7b6c26e7d309.jpeg

E' importante continuare ad indossare la mascherina, igienizzarsi le mani e tenere le distanze il più possiebile per non vanificare gli sforzi di queste ultime settimane, riuscendo a rallentare l'indice di contagio: continuiamo con questa linea ed impegno e ne usciremo senz'altro, sperando solo che accadrà il prima possibile!

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

OM 29.01.2021_ Declassificazione GIALLE_Calabria Lombardia Emilia Romagna e Veneto.pdf

A seguito di un atto approvato dalla Giunta Regionale Emilia-Romagna, il quale garantisce a tutti i citadini residenti in Emilia-Romagna l'opportunità di sottoporre al tampone rapido e/o test sierologico in farmacia ad un prezzo equo, allargando ulteriorimente la platea dei destinatari della campagna di screening volontaria e gratuita, voluta per contrastare la diffusione del Covid-19, soprattutto in ambiente scolastico e familiare.

Incolliamo qui la locandina, predisposta dalla Regione Emilia-Romagna, che raggruppa sinteticamente tutto ciò che è stato illustrato nel video che riportiamo in seguito alla presente.

19366aca-8081-48cd-b927-1d4c3bebfe79.png

 Il video è visionabile direttamente qui sotto incorporato oppure al canale ufficiale Youtube del CR ENS E-R selezionando il link qui a fianco riportato (https://youtu.be/pVKBzglPq9M)

PREVENIRE è sempre meglio che CURARE: un'altra delle modalità sicure ed efficaci per arginare la diffusione del contagio da Covid-19.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna