Immagine testata sito web CR ENS E R

***AVVISO IMPORTANTE***

Gentilissimi utenti Sordi,

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, comunica che il SERVIZIO DI INTERPRETARIATO LIS/LIST/LABIOLETTURA, erogato gratuitamente dallo stesso con il contributo della Regione Emilia-Romagna (DGR 1414/2017 e DGR 1834/2018), per il tutto il mese di DICEMBRE 2018, è SOSPESO.

Per ulteriori delucidazioni e/o informazioni, potete sempre rivolgerVi alla SP ENS di Vostra competenza territoriale, nella sola regione Emilia-Romagna.

L'occasione è gradita per salutarVi cordialmente.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

Nell’ambito del progetto di cui alla delibera di giunta regionale DGR 1414/2017 che consente di finanziare il Servizio di Interpretariato nella nostra Regione, al fine di garantire all’utenza un servizio sempre più efficiente ed adeguato alle esigenze di chi vi ricorre, si comunica che è stata istituita una commissione che tramite i colloqui diretti con gli interpreti prenderà nota del livello (esperienza) e dell’ambito di specializzazione degli interpreti interessati a collaborare al progetto in Emilia Romagna per il servizio gestito dall’ENS. 
 
Il requisito minimo richiesto per la collaborazione è essere in possesso di qualifica di interprete di Lingua dei Segni Italiana.
Precedenza alla collaborazione sarà resa agli interpreti con residenza in Regione Emilia Romagna: il colloquio durerà al massimo mezz’ora: si svolgerà esclusivamente in LIS.
L’incontro avrà la finalità di conoscere le competenze dei candidati e sondare la specializzazione nei vari ambiti lavorativi di chi vorrà partecipare al progetto; si articolerà in: 
- un colloquio di conoscenza;
- un confronto sul servizio finora svolto;
- un'analisi dei contesti, per la parte pratica, che solitamente vengono autorizzati da ENS rientranti nel fondo, con l'obiettivo di rilevare insieme all'interprete stesso il contesto lavorativo più idoneo alle proprie competenze acquisite.
  
All’esito dell’incontro verranno indicati gli aggiornamenti eventualmente necessari per poter continuare a collaborare, condizione richiesta per la specificità di questo progetto e per la qualità richiesta. 
 
La Commissione è formata dal Presidente Consiglio Regionale Emilia Romagna (Geom. Giuseppe Varricchio), dal coordinatore del Servizio ed interprete LIS (dott.ssa Tiziana Santoro), dall’interprete LIS professionista e formatrice interpreti LIS (dott.ssa Rita Sala), dalla docente LIS (dott.ssa Laura Di Gioia).
Il predetto incontro è condizione necessaria per essere chiamati a collaborare alla realizzazione del progetto, pena l’esclusione dalla stessa collaborazione.
Pertanto chi fosse interessato dovrà recarsi a scelta di data e orario (ogni mezz’ora a partire dalle ore 11.00) tra: 
- il giorno 01 dicembre 2018 dalle ore 11.00 alle ore 17.00;
- il giorno 07 dicembre 2018 dalle ore 11.00 alle ore 17.00.
presso la sede legale ENS Emilia Romagna, c/o sede ENS di Bologna, via di Corticella, 15/A - Bologna con un curriculum aggiornato e con dichiarazione aggiornata al trattamento dei propri dati in ossequio alle norme sulla privacy per procedere al colloquio dalla predetta commissione.
 
Vi preghiamo di segnalarci la vostra disponibilità per giorno e fascia oraria a questo indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto: commissione colloquio – (cognome e nome): provvederemo entro il 25 novembre a confermarvi l’appuntamento.
A disposizione per chiarimenti, salutiamo cordialmente.
 
Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Nel giorno Mercoledì 31 Ottobre u.s., presso la sede del Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, si è tenuto il primo di un ciclo di incontri "in-formativi" sugli strumenti per l'integrazione scolastica dell'alunno sordo organizzato dall'Area USF Emilia-Romagna.

 

L'obiettivo dell'incontro era quello di discutere del Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.), grazie all'esperto Prof. Massimiliano Bucca, che in qualità di insegnante di sostegno, educatore ed assistente alla comunicazione, ha fornito ai presenti tutte le informazioni necessarie del suddetto documento in vista dell'imminente redazione che sarebbe prevista, per l'A.S 2018/2019, entro il 30 Novembre 2018.

Erano inoltre presenti il Presidente del CR ENS E-R, il consulente legale del CR ENS E-R, alcuni Dirigenti delle SP ENS della nostra regione, tutti i referenti provinciali dell'USF con, a loro fianco, le segretarie della propria SP ENS di appartenenza; ma più importante e numerosa è stata la presenza dei genitori, per noi tutti fondamentale.

Tale incontro si è reso necessario a causa della situazione critica in cui verte l'inclusione scolastica degli studenti sordi nelle scuola di tutta l'Emilia-Romagna.

 

Ciò che accomuna tutte le province sembra essere una mancata trasparenza nella redazione di quei documenti che condizionano la qualità della vita scolastica dei ragazzi. Dall'inconto è emerso infatti che spesso tali atti risultano incompleti; in alcuni casi le famiglie hanno dichiarato di essere state coinvolte solo in fase di firma del documento e non in tutto il processo di redazione come invece è previsto sia dalla Legge 104 che dalla Legge Regionale e seguenti Accordi di Programma stipulati con Enti Locali: in altri casi, nel PEI mancava l'indicazione delle ore di sostegno specializzato (ass.com., interprete scolastico, etc.) richieste al Comune e venivano indicate soltanto quelle assegnate.  

Il monitoraggio di queste procedure risulta essere molto difficile per le famiglie che spesso per ottenere tali documenti e chiedere modifica di eventuali scorrettezze si vedono rimpallare da Comuni, Scuole e Asl e si rivolgono quindi all'Area USF.

E' emerso, inoltre, che i consigli di classe non sono sufficientemente formati e/o preparati ad accogliere le esigenze dei loro alunni minando così l'effettiva inclusione scolastica e la partecipazione dei alunni sordi.

I genitori si ritrovano quotidianamente a lottare per rivendicare i loro diritti, riconosciuti dalle normative ma non rispettati nelle pratiche scolastiche. L'USF assieme al proprio avvocato e consulente legale, con l'intenzione di sostenere le famiglie, ha preso contatti con la Regione e con i Comuni al fine di denunciare i comportamenti scorretti di alcune scuole e allo scopo di promuovere buone pratiche.

Questo incontro si è visto molto soddisfacente e, come anticipato, è solo l'inizio dei tanti altri che verranno, soprattutto in previsione dell'approvazione del nuovo DLG 66/2017 che dovrebbe entrare in vigore dal 1° Gennaio 2019.

 

Il CR ENS E-R esprime compiacimento per la riuscita dell'organizzazione di questo importante incontro, per conto dell'Area USF, e gratitudine al Prof. Massimiliano Bucca, alla Dott.ssa Varricchio Veronica referente regionale USF ed a tutti i partecipanti, confermando l'impegno mantenuto e resta guardia per il proseguo delle finalità che l'area USF ha in programma per la tutela degli alunni Sordi nelle scuole pubbliche in Emilia-Romagna.

 

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

001 x sito web copy

L'intervento del Prof. Massimilano Bucca con una interprete della Lingua dei Segni Italiana.

 

002 x sito web

Una panoramica dei partecipanti nella sala gremita, allestita per l'incontro.

Nei giorni 26-27-28 ottobre 2018, la città di Reggio Emilia è stata sede di un importante evento, il convegno "Aggiornamenti di Vestibologia" organizzato e coordinato dal dott. Giorgio Giudetti, noto medico reggiano specializzato in ORL e Presidente della Società Italiana di Vestibologia, e di uno stage tecnico della Nazionale Italiana Volley Sorde, neo reduci della medaglia d'argento delle ultime Olimpiadi dei Sordi (Turchia nel 2017).

Si è iniziata con una conferenza stampa, data il 19 ottobre u.s. presso il Palazzo Allende della Provincia di Reggio Emilia, del tutto gremita: per ulteriori dettagli cliccate sul link qui a fianco postato https://www.provincia.re.it/page.asp?IDCategoria=703&IDSezione=3926&ID=704644.

Obiettivo del convegno e dello stage era quello di allineare i rispettivi campi (medico/scientifico e sportivo) per uno studio di fattibilità per accertare e confermare che gli/le atleti/e sordi/e, per quanto portatori/trici dell'hanidcap uditivo che causa una malfunzionamento dell'apparato vestibolare, hanno superato i problemi di equilibrio: lo stesso dott. Guidetti, con tutta la sua equipè, è certo di come i sordi riescano meglio degli udenti a superare i problemi di equilibrio siano un esempio modello per le cure al riguardo dei medesimi problemi.

Altresì l'attenzione è stata anche quella di dare sempre più VISIBILITA' della Sordità, troppo sottovalutata e, ancora tutt'ora, soggetta a preguidizi di diverso stampo: in ogni caso vale a dire che la SORDITA' non va tenuta nascosta, deve essere valorizzata a tutto campo e considerara come una RISORSA, non solo come una disabilità ma come una naturale condizione di vita, che offre tanto per quanto potenziale ha essa e da ciò che ne deriva.

In questi tre giorni intensi, hanno visto coinvolgere tante persone che hanno contribuito al grandissimo successo di questi due eventi: il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna (raappresentato dal Presidente Regionale Geom. Giuseppe Varricchio) è stato presente a tutti e due gli eventi ed era affiancato alla Sede Centrale ENS, rappresentata dal Presidente Nazionale, Sig. Giuseppe Petrucci, dai Dirigenti ENS locali, dal Prof. Massimiliano Bucca docente e Consigliere Nazionale FSSI in rappresentanza del Presidente FSSI, Sig. Guido Zanecchia, e da altre autorità, quali il Sindaco di Reggio Emilia, l'attore Chicco Salimbeni, il simpatico e grande ex pallavolista azzurro Andrea Lucchetta, oggi voce della pallavolo italiana in qualità di commentatore ma anche sostenitore della nostra Nazionale e protagonista di diverse azioni a loro sostegno, in particolar modo la diffusione dei valori dello sport dei Sordi anche grazie all'interpretazione in Lingua dei Segni Italiana dell'Inno di Mamel, diventato poi un vero e proprio cult sui maggiori social network.

Tanto emozionante è stato l'incontro con il pubblico venuto ad assistere le atlete della Nazionale Italiana Volley Sorde, regalando loro una calda accoglienza ed una straordinaria prova di integrazione: la presenza accertata di oltre 1500 persone ha permesso di abbattere sempre più le barriere di comunicazione, dai bambini agli anziani.

Toccanti sono stati i momenti in cui si è cantato l'Inno di Mameli in LIS, prima di ogni partita: tutto il pubblico in piedi ad intonarlo ed applaudire con le mani, regalando tanti sorrisi e qualche lacrima di...gioia ed emozione.

Uno straordinario esempio di integrazione dello sport con la medicina ed istruzione: diversi bambini delle scuole sono venuti incontro agli eventi sportivi, medici del settore si sono confrontati in più campi, atlete che hanno sapouto farsi valorizzare rendendo omaggio la sportività come una risorsa senza limiti nè condizioni, in queste memorabili giornate.

Ecco il video dell'ultima giornata a San Martino in Rio di domenica 28 ottobre 2018 e le videointerviste fatte durante una puntata della trasmissione "Il Medico e il Cittadino" del 31 ottobre 2018.

Il Consiglio Regionale ENS E-R desidera ringraziare con stima e riconoscenza, il dott. Giorgio Guidetti per aver coordinato e gestito nel migliore dei modi ogni minimo dettaglio il convegno e le giornate sportive, la Sede Centrale ENS, la FSSI, la CIP Regione Emilia-Romagna, le atlete della Nazionale Italiana Volley Sorde, la Provincia di Reggio Emilia, i Comuni di Reggio Emilia, Castelnovo nè Monti e San Martino in Rio, tutti i volontari sordi e udenti, il pubblico accorso.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna è lieto di informare che nei giorni di 26 e 27 ottobre 2018 a Reggio Emilia, si terrà un convegno avente per titolo "Aggiornamenti in Vestibologia. Vertigini e ipoacusia socialmente rilevante: il moderno approccio terapeutico", patrocinato dall'ENS, FSSI, VIS, SIAF, AITA e LUMSA e riconosciuto per il rilascio dei crediti ECM.

È garantito il Servizio di Interpretariato LIS/italiano e viceversa.

È prevista la conferenza stampa per la presentazione dell'iniziativa: si terrà il 19 ottobre 2018 presso la Provincia di Reggio Emilia.

Alleghiamo la locandina, il programma ed il modulo di iscrizione per partecipare al Convegno.

Si informa inoltre che nelle giornate 26-27-28 ottobre è stato organizzato uno stage a a Reggio Emilia con la Nazionale Italiana Volley Sorde, che prenderà parte al Convegno: il tutto patrocinato dalla Federazione Sportiva Sordi Italiani.

Fiduciosi del vostro interesse e certi di una piena partecipazione, salutiamo cordialmente.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf.pngProgramma_convegno_-__Reggio_Emilia_26-27_ottobre_2018.pdf

pdf.pngScheda_Iscrizione_Convegno_-_Reggio_Emilia_26-27_ottobre_2018.pdf

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, è lieto di comunicare che sono aperte le iscrizioni epr partecipare ai Corsi, organizzati e promossi dalla Sede Centrale ENS, nell'ambito del progetto nazionale MAPS, che si terrà a Bologna il 27 e 28 Ottobre 2018 presso il museo MAMbo di Bologna.

Postiamo qui sotto il link dove seguire il video e reperire tutte le informazioni necessarie, per partecipare al Corso.

Sito nazionale MAPS - Bologna 27/28 ottobre 2018

Il Corso è aperto a tutti i giovani (ragazzi e ragazze) sordi/sorde tra i 18 ed i 35 anni, bilingui, segnanti ed oralisti che siano e l'iscrizione è totalmente gratuita.

Alleghiamo il programma del corso MAPS di Bologna ed il modulo di iscrizione, che dovrà essere compilato e inviato all’indirizzo emailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una grande ed unica opportunità per tutti Voi giovani dai 18 ai 35 anni: partecipate numerosi!

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf.pngProgramma_MAPS_Bologna_27-28_ottobre_2018-MAMbo.pdf

pdf.pngModulo_Iscrizione_Corso_MAPS_Bologna-27_e_28_ottobre_2018.pdf

 

Il 28 settembre 2018, presso l’Aula Magna dell’Ospedale Maggiore di Bologna, si è tenuto un Convegno dal titolo: "La Lingua dei Segni Italiana: una risorsa per tutti” organizzato dal Centro Regionale Disabilità Linguistiche e Cognitive di Bologna.

Gli interventi dei relatori invitati, ci hanno permesso di comprendere al meglio che la LIS (abbr. della Lingua dei Segni Italiana) è innanzitutto una Lingua a tutti gli effetti, una risorsa, uno strumento, che deve essere coltivato e messo a disposizione di tutti, non solo per le persone affette da patologie uditive ma anche per altre disabilità come strumento/risorsa di CAA (Comunicazione Alternativa Aumentativa), citando un esempio per chi è normoudente ma affetto da sindrome di Down, DVE, autismo e disturbi vari del proprio linguaggio.

Nulla da dire che è stata una preziosa occasione di incontro multidisciplinare con esperti e professionisti che si occupano della sordità e che hanno avuto esperienze a favore della LIS.

Possa essere questa iniziativa, la prima di una lunga serie di incontri ed altrettanti convegni futuri, con l'auspicio che si possa costruire una rete di collaborazioni per favorire la continuità dei progetti che oggi abbiamo avuto l'opportunità di conoscere. Con l'impegno di lavorare per colmare le numerose lacune, conoscitive ed operative, che sono emerse riguardo la Lingua dei Segni Italiana, e di decostruire qualsiasi forma di pregiudizio verso essa.

Qui di seguito la foto dei nostri referenti provinciali della USF (acronimo di Università, Scuola e Famiglia), seguiti dalla referente USF per il CR ENS E-R, assieme al Presidente del CR ENS E-R, Geom. Giuseppe Varricchio, e ad alcuni degli esperti/professionisti che sono intervenuti con le loro relazioni: 
• Dott.ssa Virginia Volterra “La LIS trenta anni dopo: verso una nuova descrizione”;
• Dott.ssa Maria Cristina Caselli “Crescere con due lingue: il bilinguismo bimodale nei bambini sordi e udenti”;
• Dott. Roberto Cubelli, psicologo presso Università di Trento.
Partecipanti_al_convegno_del_28.09.2018.jpg
 
Si allega anche il programma e gli interventi del Convegno, per presa visione:
 
Si desidera ringraziare sentitamente gli organizzatori del Convegno, la disponibilità dei relatori intervenuti e la presenza dei nostri referenti USF, oltre al pubblico che ha assitito con grande piacere ed interesse.
 
Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Sta per iniziare il nuovo Anno Scolastico 2018/2019, il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna desidera esprimere il proprio pensiero e vicinanza a tutti gli studenti emiliano-romagnoli, di tutte le scuole di ogni grado, in particolare modo a quelli affetti da Sordità e deficit uditivo di qualsiasi entità, con questa lettera:

"Carissimi alunni/studenti di tutte le scuole di ogni grado,

domani 17 settembre 2018 Vi apprestate ad iniziare il primo giorno di scuola dopo una lunga pausa, che speriamo sia stata per tutti Voi rinfrescante. Tanti primi giorni di scuola avete vissuto, tutti diversi perché diverso era lo stato d’animo che Vi accompagnava e perché ogni volta siete più grandi dell’anno precedente; ma ogni nuovo anno scolastico, anche se talvolta può destare ansia e preoccupazione, porta con sé tanto entusiasmo, desiderio di rivedere i compagni e di conoscerne di nuovi, voglia di fare meglio, e quella sensazione tutta speciale di rinnovamento, che solo il primo giorno di scuola riesce a trasmettere. L’augurio che rivolgiamo a Voi per questo nuovo inizio è che il processo di formazione delle vostre coscienze determinante sia l’apporto della comunità scolastica, intesa come insieme di alunni e insegnanti, che deve agire sempre in termini di dialogo condiviso, confronto, aperto e rispettoso di tutti. La  scuola è il luogo dove trascorrerete la maggior parte del tempo ed è per questo che Vi auguriamo che sia un luogo dove sentirvi protetti, tutelati, sicuri di poter esprimere le vostre opinioni senza mai essere irrispettosi verso gli altri, alunni o insegnanti che siano, un luogo in definitiva dove essere ascoltati; è importante non aver paura, affidarsi agli insegnanti che sapranno guidarvi con professionalità e dedizione e soprattutto avere fiducia in Voi stessi e nelle Vostre capacità. Ai genitori di figli Sordi, invitiamo di seguire loro con la massima attenzione perché hanno diritto di avere le diverse figure tra cui l'Assistente alla Comunicazione che hanno titolo con formazione specifica e forte esperienza professionale acquisita in anni e non in assenza di certi e determinati requisiti che possono "compromettere" la loro crescita, la loro piena autonomia, il loro percorso formativo di integrazione ed inclusione sociale. Siate tutti coraggiosi: il Vostro diritto allo studio PIENAMENTE accessibile, non Vi fa sentire solo orgogliosi della scelta fatta, ma Vi rende felici per aver permesso alla Vostra Scuola di dare un giusto senso della Vostra presenza. Auguriamo a tutti Voi che la scuola possa rappresentare sempre un luogo di crescita dove esprimere le Vostre potenzialità ed i Vostri talenti.

Buon Anno Scolastico a tutti Voi."

Per qualsiasi intoppo e/o disguido, potete rivolgerVi alle sedi periferiche ENS della Vostra Provincia oppure al CR ENS E-R che garantirà impegno ed attenzione al riguardo, per una Scuola sempre più accessibile per i Sordi, nessuno escluso.

Cordialità

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Con piacere pubblichiamo e condividiamo il video tradotto in LIS e sottotiolati per tutti i Sordi, che fa riferimento esclusivo al progetto "Musei Speciali per Tutti", promossa dal' IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, un'iniziativa mirata ad abbattere tutte le barriere di qualsiasi disabilità, Sordità inclusa, per avere maggior godimento al proprio patrimonio museale e, soprattutto, rendere i musei dell'Emilia-Romagna, accessibili a tutti.

In primis, si è posto un vero e proprio questionario online, aperto a tutti i disabili: successivamente l'IBC Regione Emilia-Romagna si impegnerà a raccogliere i risultati per poi procedere a perseguire le finalità che lo stesso, si è posta con questa iniziativa.

Il questionario online, lo trovate cliccando sul link qui postato a fianco: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdpF-BIZRXt74nG5paaco76J-WvDwftfjeUOevQeTsySiQY3w/viewform

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, si è impegnato a renderlo accessibile anche per i Sordi, segnanti ed oralisti, con un video che spiega chiaramente ogni dettaglio del questionario: cliccate QUI e sarete indirizzati al nostro canale ufficiale Youtube per una corretta e chiara visualizzazione.

Si resta a Vostra completa disposizione per ulteriori chiarimenti e/o delucidazione e salutiamo cordialmente tutti quanti.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

 

 

Il Consiglio Regionale ENS E-R, è lieto di comunicare ufficialmente che si terrà il 2° Congresso Regionale del CGSI Emilia-Romagna, e si terrà il 23 settembre 2018, presso la sede del Circolo Culturale e Ricreativo della SP ENS di Modena, ed avrà inizio alle ore 16:30.

E' stato realizzato un video di presentazione, dalla Responsabile del CGSI Regionale Emilia-Romagna, alla quale si ringrazia per l'impegno dimostrato: cliccate QUI e sarete indirizzati dierttamente sul canale Youtube ufficiale del CGSI Emilia-Romagna.

Si allegano la circolare della convocazione ufficiale del CGSI Emilia-Romagna con il relativo modulo di candidatura, il manifesto ed il Regolamento Organizzativo Interno (ROI).

***AGGIORNAMENTO***

Inseriamo un video nuovo aggiornato ed un'altra locandina (allegato n. 4), inerenti le informazioni per il pranzo: cliccate QUI per visionare il video direttamente dal canale YouTube ufficiale del CGSI Emilia-Romagna.

Il Congresso è riservato a tutti i Giovani Sordi residenti in Emilia-Romagna e possono candidarsi chi è in regola con il tesseramento ENS: per ulteriori informazioni, si prega di inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Con il vivo augurio di veder costituito al completo il CGSI Regionale Emilia-Romagna, possiate gradire i nostri migliori saluti.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdf1._CONVOCAZIONE_e_MODULO_CANDIDATURA_DEL_2__CONGRESSO_REGIONALE_CGSI.pdf

pdf2._MANIFESTO_DEL_2_CONGRESSO_CGSI_REGIONALE_EMILIA_ROMAGNA.pdf

pdf3._Regolamento_Organizzativo_Interno_CGSI_ENS_2018.pdf

pdf.png4.LOCANDINA_E_MENU_PER_IL_PRANZO_DEL_23.09.2018.pdf