Immagine testata sito web CR ENS E R

3.1.png

"Nelle giornate del 2 e 3 giugno 1946 il popolo espresse due voti. Scelse la Repubblica e votò i componenti dell’Assemblea Costituente, coloro che avrebbero dovuto determinare i principi e i valori fondamentali della nostra identità civile. Per la prima volta nella loro storia le italiane e gli italiani scelsero il proprio futuro liberamente, senza violenze senza discriminazioni. Non era mai accaduto prima di quel momento.

Votò il 90% degli elettori. Un popolo affamato dalla guerra, in un’Italia semidistrutta, esprimeva speranza nel futuro e fiducia nelle proprie forze. Al radicamento di questa speranza e all’alimentazione di questa fiducia concorsero tutti i partiti, perché tutti, pur nella diversità delle storie, dei passati recenti e delle visioni, sapevano parlare di futuro, suscitare fiducia, animare la speranza.

Le democrazie non muoiono per omicidio, muoiono per suicidio. Muoiono quando perdono la propria ragion d’essere, quando smarriscono i propri fondamenti, quando annaspano invece di nuotare, quando per pavidità si consegnano dimenticando il coraggio di scegliere.

Il due giugno non festeggiamo una data: ricordiamo quel 90% di italiane e di italiani che seppero dare, in una stagione che era di libertà ma anche di povertà, di dolore e di lutti, una grande prova di fiducia, di speranza e di coraggio."

E' con questo messaggio che il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, desidera lanciare a tutta la comunità dei Sordi: in questo particolare e travagliato momento per la nostra storica Associazione che figura l'Ente Nazionale Sordi APS, unico Ente che rappresenta i Sordi italiani per Legge, si conceda la necessità di determinare un'azione collettiva che porti a scegliere consapevolmente, una decisione equa per le sorti delle proprie radici storiche e che si portino a fare della ragione, unica che sia, una dimostrazione di una rinnovata speranza senza più farsi condizionare sulle scelte, che devono essere democratiche, liberali e spartite.

Buona Festa a tutti gli italiani Sordi!

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna