Immagine testata sito web CR ENS E R

In vista dell'imminente rientro a scuola del 14 settembre, p.v., il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna ha realizzato un videocomunicato, di carattere informativo, accessibile a tutti per far sì che siano meglio aggiornati e preparati per affrontare l'anno scolastico 2020/2021 nel modo migliore possibile e sereno: si allega a piè di pagina il testo integrale dell'articolo, per Vostra comodità. Lo stesso CR ENS E-R, rimarca la necessità di richiamare la Vostra attenzione sull'uso scrupoloso delle norme stabilite e regole imposte per limitare la diffusione del contagio e che in ogni classe possa proseguire la sua attività scolastica con minor intoppo e che tutti gli studenti portino a termine il proprio compito e che raggiungano le finalità previste dall'a.s. 2020/2021. 
Ringraziamo l'Area USF (Università, Scuola, Famiglia) del Consiglio Regionale ENS E-R, che dall'inizio del nostro mandato HA sempre messo impegno, nonostante le mille difficoltà, affrontando battaglie, sormontando muri di pregiudizi e, in alcuni casi, di emarginazione: la strada è ancora lunga, ma il CR ENS E-R è ottimista sull'operato che l'Area USF sta in linea come le proprie aspettative e rinnova la piena fiducia alla responsabile, Dott.ssa Veronica Varricchio, e suo staff confermando la forte sostenibilità e condivisione dello stesso su ulteriori indirizzi socio/politici del settore, sempre a sostegno dei bambini/ragazzi con menomazioni uditive di qualsiasi natura ed entità.
 
Pubblichiamo la prima parte del videocomunicato in LIS e sottotitolato, incorporandolo (visualizzabile anche cliccando direttamente al link qui a fianco riportato https://youtu.be/xTRR96IddVE):
 
 
Di seguito vi mostriamo la seconda parte del videocomunicato in LIS e sottotitolato oltre ad un breve tutorial illustrato che spiega cosa succede se tuo figlio presenta malesseri o sintomi da covid-19, durante le lezioni a scuola.
Ecco una breve, ma sintetica dimostrazione di un videotutorial su come comportarsi in caso di un alunno risulti positivo al Covid-19 (https://www.youtube.com/watch?v=xyDfJdkgJsI):
 

Qui, invece, elenchiamo i 3 punti rilevanti, interamente tradotti in LIS e visionabile cliccando direttamente al link qui a fianco riportato https://youtu.be/ZWYjp9NwdUo):
A) La mascherina può essere monouso o in tessuto lavabile, anche autoprodotta, purché idonea a fornire un'adeguata barriera (che permetta di coprire da sopra il naso fino al mento). Oltre all'utilizzo della mascherina, spiega a tuo figlio di prestare maggiore attenzione nelle aule di condivisione scolastica, come palestre, laboratori, mensa, mezzi pubblici, ecc... E che deve rispettare scrupolosamente tutte le indicazioni fornite dal personale scolastico e ausiliario, volto alla sicurezza e prevenzione al covid-19.
B) Se non lo hai già fatto, informa la scuola su quali persone la Scuola può contattare in caso tuo figlio non si senta bene durante le lezioni: nome, cognome, telefono, luogo di lavoro, ogni ulteriore informazione utile a rendere celere il contatto. 
C) Informati con la scuola sugli orari di inizio e fine attività scolastiche, che può differire per ogni istituzione scolastica.
 
 
Desideriamo, altresì, sottolineare alcuni aspetti che possano trarre notevoli e significanti conclusioni, per una migliore inclusione dell'alunno/a sordo/a nelle scuole pubbliche/private, quale il riconoscimento imemdiato dei sintomi legati al Covid-19 oltre a quelli più comuni e la decisione adottata ed approvata dal CTS per la fornitura delle mascherine trasparenti agli insegnanti nelle scuole ove vi è la presenza dello studente con disabilità uditive, il modello e la scheda tecnica dell'unica (attualmente) mascherina certificata DPI cat. 1, incollando qui alcuni link:
 
 
 
 
https://undershield.it/it/shop/accessori/schermo-protettivo-ridotto-lettura-labbiale-us-sp-4/ 
con scheda tecnica e manuale di uso:
pdfUS-SP4_Schermo_protettivo-Scheda_di_presentazione-v3.pdf
 
Certi di averVi fatto cosa gradita, l'Area USF del CR ENS E-R e quelli delle rispettive province territoriali, restano a Vostra disposizione per chiarimenti, ulteriori informazioni.
 
Buon rientro, a tutti gli studenti!
 
Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna
 

Alla luce di quanto emerso da fonti governative (Istituto Superiore della Sanità, Ministero della Salute e Ministero dell'Istruzione), da istituzioni (INAIL, Regione Emilia-Romagna e Regione Veneto) e dall'ente di ricerca "Fondazione Bruno Kessler", è stato elaborato e pubblicato il rapporto n. 58/2020 dell'ISS COVID-19 (alleghiamo quest'ultimo a piè dell'articolo), al quale sono rese note le indicazioni operative sul come agire se si riscontrano casi di positività e dei focolai relativi al virus, in tutte le scuole pubbliche e private attive in Italia.

La regione Emilia-Romagna, si è mossa in prima linea per contribuire alla creazione di questa importante procedura tecnica per garantire il rientro alle scuole, pubbliche e private, nella totale sicurezza, sia per il personale scolastico sia per tutti gli studenti che frequenteranno le scuole di ogni grado in Emilia-Romagna ed in tutto il territorio nazionale.

Lo condiviamo, non solo per l'interesse pubblico, ma per contribuire DOVEROSAMENTE a seguire le disposizioni e per tutelare il personale, in primis coloro che collaborano con l'ENS con ruoli specifici per gli studenti sordi, ma anche per tutti gli alunni Sordi e non: fondamentalmente chiediamo a tutti, nessuno escluso, di osservare rigorosamente ogni singola procedura indetta per agevolare al meglio il proprio lavoro, tutelare tutti gli studenti infondendo loro la massima tranquillità durante le lezioni e garantire ai genitori degli stessi, la migliore risoluzione efficace per una buona riuscita dell'anno scolastico 2020/2021.

Altresì, è stata emessa una nota dell'Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna datata il 19 agosto 2020 al prot.12910, quale predispone la gratuità e su base volontaria di sottoporre ai test sierologici il personale della scuola: postiamo qui il link di riferimento per comodità ai diretti interessati http://istruzioneer.gov.it/2020/08/19/covid-19-avvio-a-s-2020-2021-test-sierologici-per-il-personale-della-scuola/.

Incolliamo qui sottostante, un'immagine che illustra sinteticamente le fasi di una ripartenza sicura, postato sulla pagina ufficiale Facebook del Presidente della Regione Emilia-Romagna, Dott. Stefano Bonaccini:

Post Bonaccini Scuole in sicurezza

Per maggiori informazioni, potete consultare liberamente il sito dell'USR per l'emilia-Romagna http://istruzioneer.gov.it/ ed i link di riferimento al tema del presente articolo è http://istruzioneer.gov.it/2020/08/21/indicazioni-operative-gestione-cov-2-nelle-scuole-e-servizi-educativi-infanzia/

L'Area USF del CR ENS E-R sarà a disposizione per ulteriori delucidazioni.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdfRapporto-ISS-COVID-58_Scuole_21_8_2020.pdf

Dopo una lunga sospensione delle attività scolastiche, per via delle disposizioni introdotte dalle autorità governative per fronteggiare la pandemia Covid-19, le scuole riapriranno i portoni a tutti, dal mese di settembre prossimo

L'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna, ha introdotto una serie di linee guida, in concomitanza con quelle di livello nazionale ossia del MIUR, che serviranno per armonizzare il rientro degli studenti, di ogni grado, in piena sicurezza e maggiore tutela della propria salute, ma anche per garantire a tutto il personale scolastico la certezza di svolgere il loro fondamentale lavoro, in piena tranquillità.

Allegiamo a piè dell'articolo, le linee guida disposte dal MIUR e quelle predisposte dall'USR Emilia-Romagna: seguirà, prossimamente, un video in LIS e sottotitolato che illustrerà, in sintesi, le più rilevanti disposizioni di riguardo.

Per maggiori informazioni, potete consultare liberamente il sito dell'USR per l'emilia-Romagna: http://istruzioneer.gov.it/.

L'Area USF del CR ENS E-R sarà a disposizione per ulteriori delucidazioni, ovviamente dopo la pausa estiva, presumibilmente dal 24 Agosto 2020.

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

pdfLe_linee_guida_del_MIUR_per_il_rientro_a_scuola_a_Settembre_2020.pdf

pdfLINEE_GUIDA_USR_Regione_Emilia-Romagna_per_il_rientro_a_scuola_a_Settembre_2020.pdf

L'Area USF insieme al Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna è lieta di annunciare che da due mesi è iniziato un progetto sperimentale di doposcuola per alunni sordi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
Il progetto ha come obiettivo quello di sostenere gli alunni sordi nello svolgimento dei compiti scolastici e nella preparazione alle verifiche, ha lo scopo di chiarire e approfondire i contenuti didattici e di potenziare l'italiano. 
 
L’AREA USF sentitamente ringrazia la Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, dove ha vinto il bando presentando questo progetto, ed il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna per aver dato questa opportunità di avvio di progetto. 
 
Questo progetto è nato per rispondere concretamente ai bisogni delle famiglie del territorio che riportano notevoli difficoltà nell'intrattenere relazioni con i servizi e con le scuole a causa della scarsa conoscenza della sordità e dei bisogni specifici degli studenti sordi.
Si sono iscritti 15 alunni sordi portando all’esaurimento dei posti disponibili e siamo contenti di questo: le operatrici hanno maturato esperienza pluriennale in ambito scolastico ed extra scolastico, hanno competenze di didattica speciale e di Lingua dei Segni Italiana.
 
Essendo un primo passo, si spera in un fruttifero risultato: Questo progetto è partito nella provincia di Modena ma è intenzione divulgarlo in tutte le provincie della nostra regione.
 
Si allega, a piè ddel presente articolo web, la locandina del progetto.
 
Il videocomunicato è visibile a tutti nel canale ufficiale Youtube del CR ENS E-R, cliccando questo link dedicato: https://youtu.be/Uo9iayV3HuY e traduce in LIS integralmente il presente testo.
 
Con l'occasione l'Area USF del CR ENS E-R e il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna augurano un Buon Natale 2019 e Buon Anno 2020 a voi e a tutti i vostri cari.
Buone Feste!
 

 

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna, informa che la nostra referente USF, Dott.ssa Veronica Varricchio, è stata invitata a partecipare ed a presenziarsi ai lavori della tavola rotonda previsti al seminario, avente per oggetto "Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità", organizzato e promosso dall'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna c/o Uff. III - Diritto allo Studio, Europa e Scuola, Tencologie per la didattica. Istruzione non statale, in programma il prossimo 5 dicembre 2019 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna, via Filippo Re n. 6, a Bologna.

Si chiede la cortese diffusione del presente evento, molto compiaciuto e pienamente condiviso dallo stesso CR ENS E-R: si desidera ringraziare, anticipatamente e pubblicamente, l'USR E-R per la lodevole ed interessante iniziativa intrapresa.

Riportiamo qui il link diretto al sito istituzionale dell' Ufficio Scolastico Regionale: http://istruzioneer.gov.it/2019/11/14/seminario-giornata-internazionale-delle-persone-con-disabilita-5-dicembre-2019/ed alleghiamo a piè del presente articolo, la lettera e programma del seminario.

Certi della presenza folta di coloro che abbiano competenze professionali al riguardo, segnaliamo che per riferimenti organizzativi ed ulteriori delucidazioni al riguardo, si prega di contattare lo stesso Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna allo 051/37851 o scrivendo e-mail direttamente alla segreteria organizzativa (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Cordialmente

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

1. USR per l'E-R - Giornata internazionale delle persone con disabilità - 3 dicembre 2019.pdf

Si pubblica e condivide con interesse un articolo pubblicato da Ravennawebtv che include anche l'intervista rilasciata dalla stessa, alla quale vanno i nostri ringraziamenti per la disponibilità e gentilezza concessoci, al Presidente Regionale ENS Emilia-Romagna, Geom. Giuseppe Varricchio ed alla referente regionale USF (Università, Scuola e Famiglia) del CR ENS E-R, Dott.ssa Veronica Varricchio ed al Vice Presidente della SP ENS di Ravenna, Sig.ra Loretta Ciotti.

Ringraziamo anche la disponibilità dei professionisti che si sono operati per fornirci il servizio di interpretariato LIS/italiano e viceversa.

Il link dell'articolo è qui a fianco riportato: https://www.ravennawebtv.it/integrazione-sociale-delle-persone-sorde-a-che-punto-siamo-e-nelle-scuole-incontro-con-lens/

Postiamo qui il video, elaboratto e curato da Ravennawebtv, con le interviste rilasciate.

Cordiali saluti.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Il Consiglio Regionale ENS E-R, è lieto di annunciare che la nostra referente regionale Area USF, Dott.ssa Veronica Varricchio, dopo un anno di incontri e trattative nel quale il CR ENS E-R e l'Area USF ENS E-R hanno contribuito con il massimo impegno e la piena disponibilità, finalmente è stata designata componente del Gruppo di Lavoro Interistituzionale Regionale (GLIR) in rappresentanza del CR ENS E-R e della FISH-FAND E-R, previo decreto attuativo del Direttore Generale, Dott. Ing. Stefano Versari, già portato a conoscenza alla FAND e FISH della Regione Emilia-Romagna: copia del decreto è incorporato nell'immagine sottostante e direttamente scaricabile cliccandoci dentro.

USR E R UFFICIO III DIRITTO ALLO STUDIO

Un'azione concreta che, grazie anche al supporto dei referenti provinciali USF delle SP ENS E-R e frutto delle consulenze prese da esperti del settore, con tanto di testimonianze e prove concrete che dimostrano diverse difficoltà, la carenza dei servizi adeguati e la formazione del personale qualificato per l'affiancamento dell'alunno/a Sorda e/o affetta da deficit uditivo di qualsiasi natura ed entità, nelle scuole pubbliche di ogni grado.

Auguriamo alla Dott.ssa Veronica Varricchio, un buon e proficuo lavoro garantendole il pieno sostegno da parte del CR ENS E-R e rivolgiamo a tutti i referenti USF provinciali delle SP ENS E-R, la continuità del proprio operato, una stretta collaborazione ed un impegno concreto per garantire il diritto allo studio agli/alle alunni/e Sordi/e con opportuni adeguamenti e servizi necessari per una piena inclusione e completa integrazione nel settore.

Orgogliosi del traguardo raggiunto, salutiamo cordialmente.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Lo scorso Venerdì 24 Maggio, a Campogalliano (MO), si è svolto l'incontro formativo per i referenti provinciali dell’Emilia Romagna gestito dalla nostra referente regionale Dott.ssa Veronica Varricchio.

Tale incontro ha avuto come obiettivo quello di formare ed informare i referenti provinciali circa la situazione presente sul territorio e strategie d’intervento attuate e da attuare oltre che informare in merito al lavoro svolto dall’Area USF Nazionale. 

E' stato dato spazio ad un vero e proprio confronto tra i referenti per accrescere il proprio bagaglio di conoscenza e consapevolezza al fine di promuovere un efficace lavoro interno all’équipe. Si è voluto porre particolare attenzione rispetto alle procedure di integrazione scolastica come gli accordi di programma e tutti i documenti che vengono redatti durante l'anno in accordo tra istituzioni e famiglie.

Questi incontri periodici hanno lo scopo di costruire pratiche comuni tra le varie province che sappiano rispondere alle esigenze delle famiglie ed ai studenti sordi universitari facendo tesoro delle loro istanze nella prospettiva di irrobustire il lavoro di rete.

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

IMG 20190525 WA0005

Foto di gruppo dei partecipanti all'incontro, coordinati dalla Referente Regionale USF ENS E-R, Dott.ssa Veronica Varricchio.

 

IMG 20190525 WA0006

Panoramica della sala che ha ospitato i lavori dell'area USF del CR ENS EMILIA-ROMAGNA.

ll 27 marzo 2019 a Bologna Veronica Varricchio ha completato il suo percorso universitario in Scienze della Formazione conquistando così il titolo di dottoressa in pedagogia con la votazione di 110 e lode.
Non bisogna meravigliarsi che un sordo possa raggiungere questi livelli: è possibile se si riceve, tra le altre cose, una buona educazione scolastica.
L'ENS - Ente Nazionale Sordi - del Consiglio Regionale Emilia Romagna vuole diffondere la notizia come stimolo per altri sordi ad intraprendere percorsi di studio soddisfacenti.
La tesi magistrale di Veronica era incentrata sui servizi educativi 0-6 anni dei bambini sordi in Emilia Romagna: dopo un'analisi su ciò che è teorizzato e sarebbe previsto e su ciò che effettivamente viene offerto in modo molto eterogeneo in Emilia Romagna, Veronica propone teorizza che è possibile apportare un notevole miglioramento con l'informazione e la formazione. Da parte di istituzioni e famiglie nel conoscere procedure, bisogni, e buone prassi; da parte degli operatori tutti nella acquisire una formazione professionale che offra strumenti validi.
Le riflessioni sono scaturite dalla sua esperienza personale, dagli studi e dal lavoro che sta svolgendo per l USF (comitato Università Scuola Famiglia) del CR ENS in Emilia Romagna.
La famiglia intera ha espresso forti emozioni legate a questo suo risultato: il figlio Federico di 3 anni che corre ad abbracciare la mamma commossa, il convivente emozionato, il padre e la madre sollevati poiché hanno visto realizzarsi positivamente i sacrifici di un'intero percorso scolastico, e la zia, unica udente in famiglia, visibilmente orgogliosa.
La commissione di laurea ha anche chiesto a Veronica di esplicitare l'aspetto del Lavoro evidenziato nella tesi: anche i sordi con i titoli giusti possono ricoprire ruoli importanti come quelli del pedagogista all'interno delle istituzioni. L'accoglienza della diversità dovrebbe esserci non solo a scuola ma anche nel mondo del lavoro, luogo in cui capita spesso l'emarginazione delle persone sorde a causa di pregiudizi anche inconsapevoli.
La dott.ssa Veronica, grazie all'intelligenza e agli stimoli dei genitori, sordi anch'essi, ha sempre frequentato le scuole statali di Modena, e ha avuto garantito un buon servizio riabilitativo logopedico permettendole quindi di imparare l'italiano, parlare e fare una buona lettura labiale: la logopedia in particolare quella prima dell'avvento degli impianti cocleari riusciva a far trovare al bambino la strada giusta per pronunciare le parole e le frasi e attivare una buona lettura labiale.
Oggi invece spesso si constata che i logopedisti riescono a lavorare se il bambino sente, quindi l'attività è spostata più sulla stimolazione uditiva.
L'ENS crede che, sempre rispettando le scelte degli ausili da attivare, sia importante che i bambini sordi siano bilingui: LIS, come prima lingua, ma anche l'italiano, oltre che scritto, anche orale con lettura labiale e vocalizzazione.
L'integrazione tra i vari sistemi linguistici porta le persone sorde alla massima e, completa, autonomia.
Per Veronica il percorso di studi è stato faticoso, in particolare la relazione con i propri compagni soprattutto nel periodo adolescenziale, quando Veronica pretendeva di frequentare altri coetanei sordi o classi in cui c'erano altri sordi. Ha però continuato con gli studi di ragioneria a Modena, quando pian piano ha scoperto la sua predisposizione e passione per gli argomenti legati all'educazione dei bambini. E così si è iscritta all'università di Bologna al corso di scienze dell'educazione.
Il suo sogno è continuare sulla strada degli studi svolti, con la complicità del suo carattere tenace, la porterà sicuramente verso tale percorso: auguriamo quindi a questa signora e mamma modenese di poter contribuire, come cittadina esperta, alla qualità delle scuole modenesi e non solo.
 
Non molto tempo fa, dicembre 2018, un altro sordo, che possiamo definire modenese nonostante i suoi viaggi per cogliere le opportunità formative, è diventato dottore ricercatore in linguistica presso l'Università di Parigi. Anche Mirko, figlio di genitori sordi, ha raggiunto traguardi meritati: auguriamo anche a lui di continuare ad avere soddisfazioni nella propria vita lavorativa, superando così pregiudizi che solitamente i sordi subiscono.
 
I Dirigenti del CR ENS Emilia-Romagna esprimono le più vive e sentite congratulazioni alla Dott.ssa Veronica Varricchio: siano queste di buon auspicio per una brillante e lunga carriera.
 
Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna
 
Dott.ssa Veronica Varricchio.jpg
La Dott.ssa Veronica Varricchio, neolaureata in Scienze della Formazione, in una foto che la ritrae con la tradizionale corona di alloro.

Oggi, venerdì 01 febbraio 2019, il Consiglio Regionale ENS E-R si è presenziato all'incontro in sede della Regione Emilia-Romagna, per trarre spunti, rilfessioni e confronti sul ruolo professionale dell'Assistente alla Comunicazione ed all'Autonomia per i Sordi e studenti disabili.

Era presente il Presidente del CR ENS E-R, Geom. Giuseppe Varricchio, accompagnato dal proprio collaboratore e consulente esperto in materia, il Prof. Massimiliano Bucca, che ha anche rappresentato anche l'Area USF (Università, Scuola e Famiglia) del CR ENS E-R,ed affiancato dall'interprete LIS, Sig.ra Giulia, oltre la Dirigente Qualifiche, Formazione e Certificazione delle Competenze (SRFC) della Regione Emilia-Romagna, Dott.ssa Patrizia Vaccari, affiancata dalla collega Dott.ssa Rossana Rinaldi.

Lo scopo dell'incontro è stato quello di dialogare sul profilo professionale dell'Assistente alla Comunicazione ed all'Autonomia per i Sordi e per gli altri studenti disabili in Emilia-Romagna, sulla sua formazione e certificazione delle competenze e sulla regolamentazione relativa all'assunzione al lavoro da parte degli enti locali e delle cooperative.

E' stato un dialogo costruttivo vocato dall'analisi della situazione nazionale e regionale ed alla ricerca di proproste nper migliorare il servizio scolastico in favore degli studenti sordi e disabili.

Molti spunti di riflessioni emersi e di studio per un servizio non ancora normato a livello nazionale, cosa che determina molte differenti interpretazioni sul ruolo e le competenze da Regione a Regione e, anche, da Comune a Comune.

L'area USF del CR ENS E-R, organizzerà un convegno per affrontare anche questo tema, il 4 marzo p.v. a Bologna (prossimamente seguiranno aggiornamenti al riguardo).

Il Consiglio Regionale ENS Emilia-Romagna

Foto dell'incontro di oggi 01.02.2019 - 640.jpg

Da sx: l'interprete LIS, Sig.ra Giulia, il Presidente del CR ENS E-R, Varricchio Giuseppe, la Dott.ssa Patrizia Vaccari, Dott.ssa Rossana Rinaldi e il Prof. Massimiliano Bucca